Andrea Macco

«La stessa emozione, la stessa meraviglia e lo stesso mistero, nascono continuamente ogni volta a che guardiamo a un problema in modo sufficientemente profondo. A una maggiore conoscenza si accompagna un più insondabile e meraviglioso mistero, che spinge a penetrare ancora più in profondità.
Mai preoccupati che la risposta ci possa deludere, con piacere e fiducia solleviamo ogni nuova pietra per trovare stranezze inimmaginabili che ci conducono verso domande e misteri ancora più meravigliosi – certamente una grande avventura!»

Richard Feynman (da: “Il valore della Scienza”)



Dati formali

Dati informali

Nome: Andrea

Nick in web: Feynman

Classe: 1982

Colore preferito: blu

Professione: docente (precario)

Passione: giornalismo

Laureato in: Fisica

Tempo Libero: Scout - Montagna - Viaggi - Letture

Specializzato in: Fisica Nucleare, Subnucleare e Astrofisica

Squadra del cuore: Sampdoria

Residenza: Genova

Mi si addice poco: la pigrizia, i bagni di folla (no facebook grazie!)

Stato civile: celibe

Mi piace definirmi: Cercatore di Dio, Giullare di Dio

Dove potete trovarmi...

E-mail: <andrea.macco AT libero.it>

L'universo in clessidra (Blog personale): http://andreamacco.wordpress.com/

Maccoquiz (quiz settimanale on-line che conduco): http://www.genovagioca.it/maccoquiz/

Profilo Scout

«Il sorriso è una chiave che apre molti cuori»
Baden-Powell

Gruppo di Appartenenza: FSE Genova 1

http://fsegenova.wordpress.com/

Socio e Collaboratore del Centro Studi "Mario Mazza" di Genova

Incarichi/Servizi attuali: Catechista (Servizio Extra-Associativo) - Membro della Pattuglia formativa dei Gruppi FSE Genova - Membro della Redazione Nazionale della rivista per Lupetti e Coccinelle "Famiglia Felice"

Nome di caccia: Procione Attento

Formazione:
1 e 2 Tempo Lupetti - 1 Tempo Rover

Brevetto conseguito (fazzoletto azzurro - 2010): Capo Branco


1. Cacce di Pista Bianca (ADLE - 2011)

Pubblicazioni:


2. L'Impegno del Capo Scout: l'IPISE (2011)

Qualche nota personale in più

E LUCE FU...

Sono nato il 30 Aprile 1982 a Recco (Ge), patria della focaccia al formaggio e delle troffie (buonissime al pesto).

STUDIO & LAVORO

Ho svolto studi scientifici, anche se ho da sempre avuto una predisposizione per la scrittura (mi piace molto scrivere e mi dicono mi riesca abbastanza bene). Rileggo questa duplice passione (scienza e scrittura) alla luce di quel che mi ha mosso nella ricerca della mia strada: sono sempre stato attratto dalla conoscenza di ciò che mi circonda, dal funzionamento delle cose, dall'usare i numeri e le equazioni per descrivere la realtà, anche se so bene che la realtà non è solo fatta di numeri... da qui il mio desiderio di conoscere anche il cuore del cuore dell'animo umano e di sentirmi un cercatore di Dio. Non sono una persona che si accontenta facilmente e ho sempre il desiderio di raggiungere mete alte. «Ad astra per aspera», diceva un mio maestro, e credo sia un motto profondamente vero.

Dopo aver dunque frequentato il Liceo Scientifico G.D.Cassini di Genova (corso sperimentale PNI di Fisica e Matematica) mi sono iscritto a Fisica, sempre a Genova (ho sfiorato per poco l'ammissione alla Normale di Pisa, arrivando tra i primi 50 su 300...ma ne prendevano solo 30!). Mi sono laureato in Fisica generale con 100 e Lode e quindi ho preso la specializzazione in fisica Nucleare e Astrofisica. Ho conseguito la Laurea specialistica a settembre del 2007 con la votazione di 107/110. Sono stato contento degli studi fatti e ora spero di poter continuare nel campo della ricerca o dell'insegnamento universitario....

Attulamente insegno Matematica e Fisica nelle Scuole Superiori della Prov. di Genova come Docente di III fascia. Ho compreso la mia vocazione all'insegnamento dopo diverse esperienze lavorative, alcune nelle aziende, altre nel campo dell'insegnamento.

Tra le esperienze più significative voglio ricordare:
- l'anno passato con la staff del prof. Mauro Marinelli presso l'Ospedale Galliera di Genova come Fisico (mi sono occupato del MID, un macchinario sperimentale, unico prototipo mondiale, volto a rilevare il sovraccarico di ferro nel fegato di persone che soffrono di malattie come la Thalassemia, le Anemie e l'Emocromatosi);
- i tre mesi vissuti a Vicenza per lo Stage nell'Azienda Soluzione Solare (qui mi sono in particolare occupato dello sviluppo e della taratura dei Sunmeter, solarimetri digitali per la misura dell'intensità della radiazione solare molto utili nell'ambito degli impianti fotovoltaici);
- l'anno e mezzo di collaboratorazione con il CEPU di Genova dove sono stato docente-tutor per gli studenti Universitari e Liceali (è stato il primo incontro positivo con il mondo della Scuola, vissuto non più dai banchi, ma dall'altra parte... Questa esperienza mi ha anche permesso di specializzarmi nella preparazione ai test di ammissione alle facoltà a numero chiuso).

ANDREA GIORNALISTA

La mia passione per la scrittura mi ha portato fin da adolescente a scrivere articoli per il bollettino parrocchiale ("il San-Nicola" della Parrocchia di S.Nicola da Tolentino in Genova) nonché per il giornalino scolastico, di cui sono stato anche per due anni caporedattore. In quinta Liceo ho vinto un concorso letterario con giuria diretta da Dario Fo dal titolo: "La libertà nell'era della globalizzazione".
Per quelle strane e fortuite coincidenze della vita, conobbi negli anni seguenti il sig. Angelo Coriandolo, giornalista che ogni tanto veniva a Messa al Santuario della Madonnetta vicino casa mia. Una volta mi disse che la redazione genovese del quotidiano "il Giornale" cercava qualcuno che si occupasse di cronaca scientifica...."Posso fare il tuo nome?" Da lì a poco mi chiamarono per il Festival della Scienza e così dall'Ottobre del 2005 ho iniziato questa bella collaborazione. La redazione genovese del Giornale è molto autonoma rispetto a quella nazionale ed ha un taglio in cui spesso mi ritrovo.
Scrivo soprattutto di Scienza, ma ho pubblicato anche recensioni letterarie e servizi su fatti di cronaca genovese. Nel 2007, ad esempio, ho condotto una grossa inchiesta sui poveri e la povertà nella città di Genova.
In rete i miei articoli si sono diffusi soprattutto in relazione alle vicende del giornalino studentesco "Ergo Sum" (gli furono bloccati i finanziamenti pubblici a seguito dei miei articoli di denuncia), nonché per i miei articoli a riguardo di Odifreddi e don Farinella.

Ho collaborato anche con altre testate e redazioni, anche via web.



Andrea Giornalista: Sul blog che ho segnalato è consultabile una sezione con tutti gli articoli da me pubblicati.

VITA SCOUT



Essere Akela è una delle cose che ho vissuto maggiormente nella gioia



Ferrata a Riva del Garda col Noviziato - 8 dicembre 2006

Sono negli Scout dall'anno 1990-1991, fin dall'età dei Lupetti.
Ho preso la Partenza Scout nella Route di Clan dell'estate 1996 al Rifugiò Pagarì, un posto meraviglioso al confine tra l'Italia e la Valle delle Meraviglie.

Ho svolto servizio in Branca Lupetti per diversi anni, fino a diventare Akela del Branco Fiore Rosso (FSE GE 3) per due anni, anni che sento essere stati tra i più belli e i più pieni della mia esperienza scout.
Successivamente ho prestato servizio in Branca Rovers come Capo Pattuglia Novizi (figura altresì nota come "Maestro dei Novizi").

Campi di Formazione: Ho conseguito il 1° e il 2° tempo di Branca Lupetti (rispettivamente nel 2001 a Piobbico e nel 2009 a Soriano) e il 1° Tempo di Branca Rovers (nel 2003 in Val d'Aosta).

Attuale Servizio: Dopo aver ultimato il "secondo mandato" come Akela (il primo al Genova 3, il secondo ancora più bello del primo, al Branco Arcobaleno del Ge 1, dove fui a suo tempo lupetto), offro una mano alla Pattuglia Formativa delle Direzioni congiunte dei Gruppi FSE di Genova.

Svolgo poi da quest'anno (2011) un servizio extra-Associativo: sono catechista presso la parrocchia di Santa Caterina in Via Napoli. Un'esperienza nuova, che mi sta facendo mettere in gioco nuovamente verso nuovi orizzonti.



Andrea Lupetto


«E’ con lo sforzo che si diventa forti» Baden-Powell

Dal 2007 ho scoperto le Routes della Comunità Scout di Soviore. E dopo solo un anno, don Guido Gallese mi chiamò a rivestire il ruolo di Capo Campo della Route pasquale di Soviore 2008, la prima nuovamente a Soviore dopo gli anni di "esilio" a Bargagli.

Questa esperienza ha segnato in modo speciale il mio cammino di formazione, al pari della Rupe Francescana a cui partecipai ad Assisi nel 2002 (Con Francesco, Giullari di Dio per essere Araldi del Gran Re).



Due teste sotto un unico cappellone - Così mi sono sentito a vivere l'esperienza di Capo Campo della Route di Soviore a fianco di don Guido - Foto sul piazzale di N.S. di Soviore sopra Monterosso (SP).


Compagnia di San Giorgio - Route della Comunità Scout di Soviore Natale 2008 - Montecassino

PARROCCHIA E FEDE

Collaboro in Parrocchia e, in particolare, con il Santuario della Madonnetta e gli Agostiniani scalzi. Dal 2001 ho ricevuto la grazia di essere Ministro Straordinario dell'Eucaristia. E' un grande dono portare Gesù ai malati o anche solo alle persone durante la celebrazione. Il mio direttore spirituale è attualmente don Paolo Bonassin, parroco di Santa Caterina in Genova, bravissimo in fatto di esegesi biblica.

AFFETTI ovvero: I SOCI SCOUT



La mia ragazza si chiama Agnese Paola ed è di Vicenza. Anche lei è Scout (o meglio, Guida d'Europa). Nota ai più come "falco impetuoso", mi ha insegnato, con il suo affetto, che occorre sempre credere nel bene che c'è in noi e non avere timore di mostrarlo perché, con l'aiuto di Dio, possiamo trasmettere molto a chi ci è vicino e a chi, a volte, semplicemente ci osserva.



Ho un fratello di nome Paolo, anche lui scout (eccolo qua in foto!). E' otto anni più giovane di me e sta studiando Informatica... e così in famiglia avremo quattro Lauree scientifiche tutte differenti: Ingegneria (papà), Matematica (mamma), Fisica (io) e spero presto Informatica (Paolo).

VARIE ED EVENTUALI


A Camogli - Marzo 2009

Mi intendo un poco di Enneagramma e mi piacciono molto i giochi da tavola (a partire dagli scacchi, per arrivare a Coloni di Catan e Carcassonne).

Mi piace molto viaggiare e visitare città d'Arte. La mia città preferita è Pisa, ma mi piacciono molto anche Siena, Venezia, Assisi, Amalfi, Vicenza.
Ma soprattutto amo molto la montagna. Se potessi sarei sempre lassù... tra le vette che, con un dito, ti fanno toccare il cielo. Amo in particolare la Valle d'Aosta. Con la mia famiglia vado spesso in Val d'Ayas, ai piedi del M.Rosa.


UNA MASSIMA DI VITA E ...

«Guarda più lontano, guarda più in alto, guarda più avanti e vedrai una via …
Ma sappi anche voltarti indietro per guardare il cammino percorso da altri che ti hanno preceduto, essi sono in marcia con noi sulla strada».


Robert Baden-Powell




CategoryHomepage

AndreaMacco (last edited 2011-12-12 13:20:07 by AndreaMacco)